Il logo della XV Edizione

Il logo della XV Edizione

martedì 27 novembre 2007

STORIA DEL PREMIO

L’ASSOCIAZIONE “INCONTRARCI” CIRCOLO TERRITORIALE DI SANT’ANASTASIA PROMOTORE E ORGANIZZATORE DI UN CONCORSO NAZIONALE DI POESIA

Il Concorso Nazionale di Poesia “Città di Sant’Anastasia” è nato nel 2001: in quell’anno, infatti, si sono poste le basi ed è iniziato il lungo percorso organizzativo che si è poi concretizzato nella cerimonia di premiazione della prima edizione, che si è svolta nell’aprile del 2002.
L’idea di dar vita ad un concorso di poesia a livello nazionale è nata in seno all’Associazione “IncontrArci” di Sant’Anastasia, per incrementare le già numerose iniziative di carattere sociale e culturale sul territorio, allo scopo di tutelare e diffondere valori storici e folkloristici del luogo, come ad esempio la Sagra dell’albicocca. Mancava un evento culturale che potesse inserire anche la nostra cittadina nel particolare ambito letterario nazionale, come già molti Comuni italiani si prodigano a realizzare, perché la letteratura, e la poesia in particolare, rappresenta un aspetto senz’altro nobile, seppur di nicchia, della cultura contemporanea, aspetto e attività che contribuiscono verosimilmente alla crescita civile e morale di ciascuno e dell’intera comunità cittadina.
Il progetto del nostro concorso di poesia fu quindi bene accolto dall’Amministrazione Comunale di Sant’Anastasia di quel periodo, che lo fece proprio, patrocinandolo interamente. E’ stato così possibile realizzare, anno dopo anno, cinque edizioni del concorso, l’ultima della quale ha visto la partecipazione di ben 668 poeti da tutta Italia e anche dall’estero. Accanto a poeti esordienti e dotati di un ottimo talento poetico, accanto ai poeti giovani, alle prime esperienze con i versi, ed accanto ai poeti locali che liberamente hanno aderito all’iniziativa, abbiamo trovato nomi prestigiosi nel campo della poesia contemporanea: poeti affermati e molto apprezzati, i cui nomi sempre figurano ai primi posti in classifica nei concorsi letterari nazionali.
La sezione dedicata all’ambiente e al territorio vesuviano, patrocinata moralmente dall’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, ha poi contribuito a valorizzare l’aspetto, la storia ed il folklore delle zone vesuviane, stimolando ed incoraggiando tutti i poeti partecipanti ad esprimere il loro “punto di vista poetico” su questi argomenti.
Ci auguriamo quindi di poter realizzare puntualmente ogni anno altre edizioni del premio, dando la possibilità anche agli autori emergenti, ai giovani talenti, ed in particolare a quelli del nostro territorio e della stessa Sant’Anastasia, di esprimere al meglio le loro potenzialità creative e letterarie. Come pure, ci piace pensare Sant’Anastasia come il cuore pulsante di una nuova e interessante attività poetica, che vede qui riuniti ogni anno autori di chiara fama nazionale, e, perché no?, anche internazionale.

Il concorso si struttura nel modo che riportiamo qui di seguito.
Le sezioni di partecipazione sono due: una prima sezione, la principale, è a tema libero, in lingua italiana; la seconda sezione è riservata ad elaborati aventi per tema l’ambiente e il territorio vesuviano; in questa sezione i poeti si possono esprimere anche in vernacolo napoletano.
Fino alla quinta edizione del concorso, la partecipazione era completamente gratuita, in quanto il progetto era sostenuto economicamente dall’Amministrazione Comunale. I premi messi a disposizione erano in denaro, e precisamente, per la sezione a tema libero: euro 700, 300 e 200 rispettivamente per il 1°, 2° e 3° premio. Per la sezione dedicata all’ambiente era previsto un unico premio di euro 200. Ai segnalati e menzionati dalla giuria venivano attribuiti manufatti in rame dell’artigianato locale. Targhe e libri per i giovani e per i poeti locali.
Nel corrente anno 2008, invece, abbiamo dovuto programmare e diffondere la sesta edizione del concorso senza il sostegno economico della nuova Amministrazione Comunale, per indisponibilità di fondi in bilancio. Pertanto, abbiamo dovuto nostro malgrado introdurre una quota di partecipazione, per quanto minima (10 euro), ed inoltre abbiamo dovuto ritoccare leggermente i premi in palio: 500 al primo, 300 al secondo e 200 al terzo; targhe ai vincitori della sezione relativa all’ambiente vesuviano. Si è pensato così, dopo sofferte valutazioni, di dare comunque continuità ad un progetto culturale importante, nonostante l’indisponibilità da parte dell’Amministrazione Comunale di Sant’Anastasia, con la speranza che tale assenza sia temporanea e che ci possa essere, nel futuro, di nuovo la possibilità di avere il sostegno economico del Comune o di altri Enti (Provincia, Regione…).
Saranno quindi molto graditi contributi e sponsorizzazioni da parte di privati, e si sta lavorando anche in questo senso. Contiamo naturalmente sull’appoggio delle associazioni e di quanti vorranno pubblicizzare e diffondere questo evento.

Giuseppe Vetromile
Novembre 2007

Nessun commento:

Il Libretto della XIV Edizione

.

.
Premiazione XII edizione

Il Libretto della XIII Edizione 2015

Il Libretto della XII Edizione

Il Libretto della XI Edizione

Le foto della X Edizione

Le foto della X Edizione
Biblioteca G. Siani, Sant'Anastasia, 12 dicembre 2012

Il video di Vincenzo Caputo della cerimonia di premiazione della X Edizione del Concorso

Intervento di Giuseppe Vetromile e Mariangela Spadaro (a cura di TeleAnastasia)

Alcune fasi della premiazione della IX Edizione (TeleAnastasia)

Premiazione sez. ambiente e territorio IX Ediz (TeleAnastasia)

Il servizio video di Sant'Anastasia Oggi (Pagina Facebook)


Le foto della IX Edizione

Il libretto della X Edizione

Il libretto della IX Edizione

Libretto IX

Le foto della cerimonia di premiazione dell'Ottava Edizione

Il libretto dell'VIII Edizione

Eventi letterari in Campania